FOLGORE-ACCADEMIA TP 2-0 | Il Commento

Vittoria d’alta quota per i rossoneri di Messana, secondo posto conquistato e vetta ad un solo passo. Spinelli decisivo!

In una giornata di lupi, caratterizzata dalla pioggia caduta prima della partita, i rossoneri centrano una vittoria di straordinaria importanza battendo una formazione, quella dell’Accademia Trapani che non nasconde velleità di promozione. L’approccio dell’undici di Messana è lontanissimo parente di quello visto nell’ultima gara al Paolo Marino quando la Folgore fece l’esordio nel nuovo anno con un amaro quanto discutibile pari contro il Città di Carini.

Messana ripropone lo stesso schieramento che sette giorni fa s’impose con un perentorio 0-4 a Petrosino: Pizzolato fra i pali, difesa a quattro con Bussa, Cascio, Barbero e Rallo, centrocampo a rombo, con Bono playmaker, Lupo e Khaled a supporto, Galluzzo trequartista avanzato, Rustico e Spinelli di punta. La forza e la voglia dei rossoneri prendono il sopravvento fin dalle prime battute, c’è tanta volontà nell’undici in campo e se a questa aggiungiamo l’energia di raddoppiare, di conquistare le seconde palle, di non perdere neanche un millesimo di secondo del tempo di azione, allora è chiaro che al Marino sarà difficile per tutti. In poco più di mezz’ora la Folgore rispedisce a casa l’avversario che all’andata vinse con merito, e che annovera oggi in squadra gente del calibro di Sekkoum e Testa. Il vantaggio rossonero è frutto di un preciso lancio di Khaled per Samuel Spinelli poi è Lamin a sorprendere l’incolpevole Mistretta. Un quarto d’ora dopo è Spinelli, che in dubbia posizione, s’invola verso la porta elude l’uscita del portiere e deposita la palla che vale il 2-0.

La ripresa è dedicata al contenimento del prezioso risultato. L’Accademia cerca di creare, la solidità del reparto arretrato rossonero rende vana qualsiasi avvisaglia. Sono sempre i rossoneri a creare le migliori occasioni da rete con Khaled e Barbero. L’unico pericolo dei trapanesi giunge al minuto 84, un palo esterno colpito da Sekkoum direttamente da calcio piazzato. Al triplice fischio del sig. Augello di Agrigento, buona la direzione di gara, i rossoneri si uniscono e festeggiano sotto la tribuna del Paolo Marino, il momento clou del campionato è di fatto in corso: insieme si può sognare!

Ufficio Stampa
ASD Folgore Calcio Castelvetrano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *